X
Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - XIV edizione

Categoria: Sicurezza sul lavoro
Editore: EPC Libri
Autore: Vescuso, Porpora, Guerriero

Guarda l'anteprima del Libro in PDF:

Aspetti giuridici, tecnici e psicologici secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m.i. e la più recente normativa correlata alla luce della giurisprudenza. Aggiornato con il Jobs Act, il Nuovo Codice degli Appalti Pubblici (D.Lgs. 50/2016) e l’Accordo Conferenza Stato Regioni 7 luglio 2016. Il CD-Rom contiene una selezione di normativa e giurisprudenza e una pratica raccolta di documenti.

Il Legislatore comunitario ha delegato – azione non di esclusiva pertinenza del datore di lavoro – agli stati membri la definizione di un archetipo di Responsabile e di Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione, limitandosi a sancirne le funzioni. La Corte di Giustizia dell’Unione Europea aveva censurato l’Italia1 per non aver adempiuto a tale obbligo delegato. In particolare la Corte Europea aveva osservato che gli Stati membri hanno l’obbligo di disciplinare in modo chiaro e preciso i parametri per le competenze dei soggetti responsabili delle attività di prevenzione e protezione (diversamente da quanto previsto nei commi 9 e 11 dell’art. 8, D.Lgs. 626/94, che rimettono all’autorità ministeriale la facoltà di stabilire le regole e prevedono l’obbligo dei datori di lavoro di comunicare alle autorità nazionali informazioni sui soggetti responsabili). In applicazione di ciò, gli artt. 31 e 32 D.Lgs. 81/08 statuiscono il dovere di costituzione del Servizio di Prevenzione e Protezione ed i requisiti professionali per i soggetti investiti dei ruoli di Responsabile ed Addetto, nonché le ipotesi di obbligatorietà della costituzione interna del servizio e talune sue peculiarità. Per i contenuti formativi dei requisiti stessi il D.Lgs. 81/08 rinvia all’Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 s.m.i., mentre ai fini della disciplina transitoria radica nel 13 agosto 20032, la data di decorrenza dei requisiti stessi.

Con un articolato sistema di requisiti formativi e l’introduzione della formazione permanente attraverso l’aggiornamento professionale obbligatorio, viene offerto al fruitore del Servizio un più agevole ed oggettivo metro di valutazione di detta adeguatezza, mentre lo stesso Legislatore ha statuito una disciplina transitoria e di cedevolezza che consente di impedire la dispersione di importanti professionalità acquisite con l’esperienza nonché di prevenire possibili contrasti con la legislazione regionale; infatti, il novellato art. 117, quinto comma, della Costituzione della Repubblica statuisce la partecipazione delle regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano alle decisioni dirette alla formazione degli atti normativi comunitari e l’attuazione degli atti dell’Unione Europea da parte dei medesimi soggetti.
Particolare attenzione viene posta in questo manuale alle componenti relazionali del Responsabile, con riferimento agli altri attori della sicurezza (e della salute), quali il Medico Competente, i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (aziendali, territoriali o di comparto e di sito produttivo), nonché gli Organi di Vigilanza.

Vedi anteprima in PDF "Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - XIV edizione"

Categoria: Sicurezza sul lavoro
Editore: EPC Libri
Autore: Vescuso, Porpora, Guerriero
Codice: AL0449.14
Pagine: 288
Peso: 0,50 Kg
Anteprima PDF:

Altri libri che potrebbero interessarti:




Commenti dei Clienti sul Libro:


Nessun commento è ancora presente.


Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: